Crea sito

La canapa ed i suoi molteplici utilizzi: dalla fibra tessile agli scopi terapeutici

Canapa

CanapaTuttavia oltre a quello tessile, la canapa viene tutt’ora utilizzata anche con finalità curative, alimentari ed industriali. Claudio Cecchetto, proprietario dell’erboristeria Albero Magico di Udine, ha affermato e dimostrato come dalla canapa si può ottenere di tutto, senza buttare nulla: dai semi di cannabis si ricavano numerosi principi attivi utilizzati per scopi teraupetici, dagli scarti si ottengono materiali da combustione, dal fusto si ricava la filaccia, utilizzata per produrre borse, tappeti, pannolini, scarpe e sacchi.

 

Fin dai primi anni del 900 la canapa era già molto conosciuta nel nostro Paese, dove veniva coltivata in grandi quantità per poi essere utilizzata come fibra tessile.

Tuttavia negli ultimi anni è stata riscoperta e rivalutata come una pianta molto versatile e multifunzionale, in diversi ambiti e situazioni, grazie alle sue particolari e versatili caretteristiche. Risulta essere infatti più resistente del cotone, tant’è che in Italia esistevano delle vere e proprie filiere dove veniva coltivata, tessuta ed infine confenzionata, tutto ciò prima del boom dei jeans americani nel dopo guerra.

Tuttavia oltre a quello tessile, la canapa viene tutt’ora utilizzata anche con finalità curative, alimentari ed industriali. Claudio Cecchetto, proprietario dell’erboristeria Albero Magico di Udine, ha affermato e dimostrato come dalla canapa si può ottenere di tutto, senza buttare nulla: dai semi di cannabis si ricavano numerosi principi attivi utilizzati per scopi teraupetici, dagli scarti si ottengono materiali da combustione, dal fusto si ricava la filaccia, utilizzata per produrre borse, tappeti, pannolini, scarpe e sacchi.

Anche nella cosmesi la canapa ha un suo valore ed utilizzo: esiste infatti una gamma di prodotti a base di olio di cannabis destinati all’igiene personale: balsamo, schiuma da barba, shampoo, saponi, creme per il viso, e persino una linea di prodotti destinati agli animali. In particolare l’olio di canapa puro ha effetti preventivi contro la disidratazione della pelle e le rughe, in quanto ne normalizza la sensibilità e ne ripristina la funzione di barriera protettiva. Bisogna precisare che nell’olio non è presente il THC, per cui non vi è alcuna controindicazione.

I semi coltivati biologicamente vengono anche utilizzati per scopi alimentari: possono essere parte integrante di una dieta, sotto forma di farina, musli o barrette, oppure possono essere spremuti, ottenendo il pregiato olio che contiene Omega 3, Vitamina E e acido gammalinoleico. Infine può essere aggiunto nelle insalate e nelle yougurt, con effetti benefici sul colesterolo e la pressione arteriosa.

Oltre a tutto questo, resta l’antico utilizzo della canapa per produrre carta da stampa, cartone e filtri in carta, oltre a pannelli isolanti e diversi tipi di stucco. Percui mentre il settore industriale sta dimostrando le diverse potenzialità della materia, la ricerca scientifica e medica ne stanno studiando i suoi effetti terapeutici, come testimoniato dall’associazione medica IACM.

Fonte: pordenoneoggi.it

CONDIVIDETE E INFORMATE!